Nuova Toyota Yaris 2017: col nuovo sistema Full Hybrid ancora più ecologico e performante

Amsterdam. Nata nel 1999, eletta Auto dell’Anno nel 2000 ed è la Toyota più richiesta in Italia con oltre 850 mila unità vendute; Yaris arriva sotto una veste del tutto rinnovata che ne esalta le forme, un sistema ibrido di nuova generazione, un nuovo motore 1.5 benzina da 100 cavalli e sistemi di sicurezza Toyota Safety Sense di serie su tutta la gamma.

Tutto questo è nel DNA della Nuova Yaris pronta a confermare la sua leadership nel segmento B, presentandosi come una vettura inedita e sviluppata su un progetto completamente nuovo. Infatti sono oltre 900 i componenti rivisitati dal centro stile di Design di Nizza per un investimento complessivo di 90 milioni di euro necessari ad intervenire sull’estetica, la meccanica e la dinamica.

La “Ultimate Citycar” è la sintesi di questo progetto globale, gestito dai team europei di Toyota Manufacturing France, che lancia un chiaro segnale ai compentitor, facendo ben intendere che Nuova Yaris rappresenta l’evoluzione delle auto del segmento.

Nella variante Hybrid, la “reginetta” giapponese resta una proposta esclusiva con il migliore livello di emissioni della categoria: rumore e vibrazioni ridotti grazie ai nuovi supporti del motore, al riduttore di rollio, agli alberi a camme anteriori e al telaio ausiliario. Il nuovo motore 1.5 benzina con VVT-iE, eroga una maggiore potenza e livelli di coppia superiori con consumi ed emissioni ridotti alle precedenti versioni.

Da fuori

La piccola di casa Toyota mantiene le stesse dimensioni della versione precedente, 3,945 metri di lunghezza, 1,695 m di larghezza, 1,510 di altezza e un passo di 2,510 metri; il vano bagagli conserva la capacità di carico di 286 litri con i sedili posteriori rialzati.

Nuova Yaris viene proposta nel nostro mercato come unica citycar full Hybrid, ovvero per oltre il 50% di guida in modalità elettrica e ora sfoggia un look ancora più dinamico ed elegante.

Lo slancio delle linee enfatizza un’architettura tridimensionale, il cui obiettivo è  riuscire ad abbassare il baricentro e conferire una maggiore presenza su strada. Nel frontale dominano l’ampia griglia dalla forma trapezoidale e il nuovo disegno dei gruppi ottici.

Una silhouette più emozionale e profondi affinamenti stilistici per un look sicuramente più moderno e dinamico. Linee decise ed eleganti che rispecchiano l’evoluzione del linguaggio stilistico Keen Loop e Under Priority di Toyota.

Interni

Gli aggiornamenti all’abitacolo puntano a rinfrescarne la personalità con l’introduzione di nuovo decor e nuovi dettagli, per assicurare il massimo dell’ergonomia. Il quadro strumenti alloggia i diversi comandi su due quadranti analogici posizionati ai lati del display multi-informazioni TFT a colori da 4,2 pollici, dove è possibile monitorare le informazioni dell’auto e lo stato di caricamento della batteria; disponibile di serie a partire dall’allestimento Active.

Al centro della plancia (dal nuovo disegno) il sistema di navigazione Toyota Touch 2 System, con aggiornamento gratuito delle mappe per 3 anni e sistemi di connessione Mirror Link con gli smartphone.

Su strada

Gli ingegneri Toyota hanno valutato i feedback dei clienti per individuare come e dove migliorare ulteriormente la vettura e renderla più comoda e silenziosa, in particolare in fase di accelerazione. Nuovi supporti del motore, ammortizzatori e servosterzo elettrico ricalibrato migliorano infatti il comfort di guida. Ma di serie su tutta la gamma troviamo persino la trasmissione e-CVT e il  sistema TSS (Toyota Safety Sense).

Con nuova Yaris abbiamo potuto circolare tra il verde dei paesaggi di Leiden, una città dina dei Paesi Bassi a circa 40 km da Amsterdam, in totale sicurezza grazie ai sistemi di assistenza alla guida: Pre-Collisione con frenata assistita, Abbaglianti automatici, avviso di superamento della carreggiata e il riconoscimento della segnaletica stradale.

Abbiamo anche apprezzato il comportamento del nuovo motore 1.5 benzina, reattivo in accelerazione, grazie anche al supporto del motore elettrico; 100 cavalli di potenza massima che garantiscono di viaggiare anche a 165 km/h e passare da fermi a 100 orari in 11,8 secondi. Durante la nostra prova, con la variante ibrida, abbiamo riscontrato un consumo nel ciclo misto intorno ai 3,7l/100 km (3,3 litri dichiarati dalla casa); con questo nuovo sistema full hybrid le emissioni di CO2 scendono drasticamente a 75g/km.

 

Yaris è disponibile anche con le motorizzazioni benzina 1.0 VVT-i benzina da 69 cavalli (consumo misto 4,1 litri/100km, emissioni CO2 99g/km) e 1.5 VVT-i da 111 cavalli (4,6 l/100km, CO2 109g) e il motore diesel 1.4 D-4D da 90 cavalli (CO2 91g/km); il cambio manuale a 5 marce viene abbinato per il 1.0 e il 1.4, mentre quello a 6 rapporti o automatico CTV solo per il 1.5 litri. Tute le motorizzazione possono essere dotate del Sistema Start&Stop opzionale.

 

In Italia i concessionari proporranno la vettura negli allestimenti COOL, ACTIVE, STYLE e TREND per la versione ibrida, mentre negli allestimenti COOL, ACTIVE e LOUNGE per la versione con motori convenzionali.

Nuova Yaris si può acquistare già da aprile con un offerta di lancio di 14.950 euro, con permuta o rottamazione, per la versione Yaris Hybrid COOL 5 porte; in alternativa si può optare per la formula Pay per Drive con una rata di 150 euro mensili.

Leave a Comment