Alfa Romeo Stelvio, un capolavoro di ingegneria meccanica e stile

Alla cattedra di Formula Motori la nuova Stelvio nell’allestimento Super con motorizzazione 2.2 Diesel da 210 CV a trazione integrale Alfa Q4.

Chi bene inizia è a metà dell’opera!

Nonostante la concorrenza fosse già da tempo impegnata nella produzione dei SUV compatti, la Casa del Biscione si è imposta immediatamente nella fascia “premium” di questo segmento. Mirabile connubio tra eleganza e prestazioni non ha avuto difficoltà a conquistare il consenso del mercato internazionale.

Il Gruppo FCA non ha esitato a concordare un test drive con la redazione mettendo a disposizione un meraviglioso esemplare di Stelvio.

Linee plastiche e sinuose ricordano l’eleganza della Giulia con la quale condivide una genesi comune legata al Progetto Giorgio. Con un’imponenza quasi teutonica dalla quale traspare il suo carattere da SUV di razza riesce, quasi per magia, ad incarnare la sportività di una berlina.

Posteriore imponente, doppio scarico cromato, vanta dimensioni pronunciate.

Lunga 4.68 m, alta 1.65 m  e larga 2.16 m, è animata da un propulsore 2.2 Diesel che sfodera ben 210 CV in maniera agile e sicura merito della trazione integrale intelligente Alfa Q4 ed del cambio automatico a 8 rapporti.

Grazie ad un’oculata scelta dei materiali come l’acciaio per la resistenza e l’alluminio per la leggerezza, nonostante le dimensioni, vanta un corpo alleggerito. Con un peso base di 1600 kg risulta il più leggero della categoria vantando un rapporto peso potenza di 6kg/CV.

Salendo a bordo salta all’occhio l’ottima distribuzione degli spazi che pare quasi irreale rispetto alle dimensioni compatte di Stelvio. I cinque passeggeri comodamente seduti su sedili avvolgenti in pelle, regolabili e riscaldabili elettricamente, possono fruire dei numerosi ed ampi vani portaoggetti e alloggiare il proprio bagaglio nel cofano posteriore con il portellone apribile elettricamente che offre una disponibilità di ben 525 litri di carico.

Vanta una dotazione tecnologica d’avanguardia e materiali di buona qualità ai quali non sarebbe stato male applicare inserti più pregiati consoni al lignaggio di quest’auto.

Il volante, dotato di vari comandi ed enormi palette che facilitano la cambiata, viene esaltato con un’accensione da pura sportiva.

Ma solo guidando Stelvio su strada è possibile apprezzare le sue performance.

I 210 cavalli di questo SUV con eleganza e comfort di una berlina non stanno certo silenti sotto il cofano. Ricorda ancora una volta la Giulia per elasticità, ripresa e prestazioni. Sorpassi pronti e rapidi sono resi possibili da una coppia di 470 Nm a 1750 gir/min per raggiungere, poi, una velocità massima di 215 km/h. Sono sufficienti 6,6 secondi per farla scattare da 0 a 100 km/h.

Durante il percorso misto dove si è svolto il test è stato registrato un consumo intorno ai 20 km/litro nella modalità più ecologica.

Su strada, nonostante il baricentro alto, non ha molto da invidiare a tante altre berline.

Rispetto a Giulia la posizione di guida è più alta mantenendo comunque la stessa quota rispetto all’asse di rollio che garantisce una padronanza del veicolo quasi identica.

Il suo animo sportivo, con cambiate rapide e fluide, è sicuramente merito anche del cambio ZF8 affiancato dal selettore di marcia DNA e dalla trazione integrale Q4 che, in caso di mancata aderenza, ripartisce la forza motrice fino al 50% sull’anteriore.

Questo garantisce un perfetto equilibrio tra guida sportiva e economicità sia con marce alte che basse.

Le notevoli prestazioni non prescindono certo dalla sicurezza alla quale Stelvio non rinuncia.

Tanti i sistemi di assistenza alla guida come l’IBS (Integrated Brake System), l’impianto frenante elettronico MK C1 sviluppato da Continental, il mantenimento della corsia e il radar anti-collisione con rilevamento del pedone.

Sbalorditiva la frenata di emergenza con la quale si passa da 100 a 0 km/h in soli 37,5 metri in piena aderenza.

La prova ha evidenziato la stretta parentela con la Giulia dalla quale Stelvio ha carpito eleganza, potenza e sicurezza per aggiungervi comfort di ogni genere, fruibilità degli spazi e relax di viaggio.

Mirabile esempio di SUV-Berlina Sportiva, questo gioiello Alfa Romeo, ha superato il Test-drive di Formula Motori a pieni voti.

Leave a Comment