Porsche: con Taycan, la prima elettrica 100%, non ce n’è per nessuno

“La nostra nuova sportiva a trazione elettrica è resistente, affidabile ed è una vettura in grado di percorrere lunghe distanze con prestazioni eccezionali”. La presenta così Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. Si chiama Taycan, inizierà ad essere prodotta all’inizio del prossimo anno ed è la prima vetture Porsche 100% elettrica.

Sotto il cofano, due motori sincroni a magneti permanenti (PSM) con potenza erogata complessiva di oltre 600 CV (440 kW) che permettono alla Taycan di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di dodici secondi. Queste prestazioni vanno a sommarsi a un livello di potenza continua che non ha eguali fra i veicoli elettrici: sono possibili più accelerazioni in successione senza perdita di prestazioni e l’autonomia di percorrenza massima della vettura è di oltre 500 km secondo il ciclo di omologazione NEDC.

Gli investimenti Porsche. Il costruttore tedesco prevede di investire più di sei miliardi di euro nella mobilità elettrica entro il 2022, ovvero il doppio della cifra originariamente prevista. Dei tre miliardi di euro supplementari, circa 500 milioni saranno utilizzati per lo sviluppo di varianti e derivati della Taycan; un miliardo di euro sarà impiegato per l’elettrificazione e l’ibridizzazione della gamma di prodotti esistenti, alcune centinaia di milioni per l’espansione dei siti di produzione, più 700 milioni circa di euro per le nuove tecnologie, l’infrastruttura di ricarica e la smart mobility.

 

Leave a Comment