Audi e-tron Prototipo: il sound dell’elettrificazione

Oltre alla comodità di viaggio in assoluto, a bordo della Audi e-tron Prototipo, conducente e passeggeri vivono un’esperienza sensoriale inedita grazie al Sound System 3D Premium di Bang & Olufsen

 Alla Royal Danish Playhouse di Copenaghen, Audi ha svelato in anteprima l’abitacolo di Audi e-tron Prototipo. Dove solitamente attori e artisti si esibiscono dinanzi alla platea, i riflettori vengono puntati sul nuovo SUV elettrico. Audi e-tron Prototipo si mostra in pubblico come mai prima d’ora. Il design degli interni, esempio di versatilità, può contare sulla leggerezza di un ballerino di danza classica, l’intelligenza di un attore e la maestria di un cantante d’opera. Il SUV a zero emissioni regala un’esperienza acustica unica, paragonabile a un auditorium: il Sound System 3D Premium di Bang & Olufsen delizia conducente e passeggeri. Grazie a 16 altoparlanti e a un amplificatore da 705 Watt, la musica si diffonde allo stato naturale, priva di effetti artificiali.

Ci sono anche gli specchietti retrovisori esterni virtuali. Un grande arco, il cosiddetto “wrap-around”, costituisce il palcoscenico virtuale all’interno di Audi e-tron Prototipo: abbraccia l’ampia plancia, caratterizzata da linee sviluppate in orizzontale, culminando nei rivestimenti lungo le portiere dal design scultoreo. All’interno sono integrati la palpebra soprastante l’Audi virtual cockpit e i display degli specchietti retrovisori esterni virtuali, al debutto mondiale in abbinamento a una vettura destinata alla produzione di serie. La digitalizzazione di bordo raggiunge un livello inedito.

Oltre a costituire una nuova esperienza tecnologica, gli specchietti retrovisori esterni virtuali portano in dote numerosi vantaggi pratici in termini di comfort e sicurezza. I supporti piatti integrano una piccola telecamera, la cui immagine viene elaborata digitalmente e visualizzata mediante i display OLED da 7 pollici ad alto contrasto all’interno dell’abitacolo.

Il conducente può selezionare molteplici impostazioni mediante i comandi touch. È possibile, ad esempio, spostare una sezione dello schermo adeguando il campo visivo e aumentando o riducendo lo zoom dell’immagine. Grazie al sistema MMI, il guidatore può selezionare tre modalità di visualizzazione: per la guida in autostrada, per le operazioni di svolta e per il parcheggio.

Un ulteriore plus legato al design degli interni è rappresentato dalla consolle lungo il tunnel, al cui vertice sembra fluttuare nello spazio la struttura poggiamano con interruttore integrato della trasmissione. Leggerezza e prestazioni sono un tutt’uno. L’intero cockpit è concepito in funzione del conducente.

Abitabilità: tanto spazio per tutti e 5 i passeggeri. In virtù del passo di 2.928 millimetri, Audi e-tron Prototipo ospita comodamente cinque persone, oltre ai relativi bagagli. La lunghezza interna dell’abitacolo, lo spazio per la testa e l’alloggiamento delle ginocchia dei passeggeri possono contare su valori da riferimento tra i SUV di categoria superiore. La superficie piatta che sostituisce il tradizionale tunnel centrale, caratteristico dei modelli convenzionali, rafforza ulteriormente lo spazio a disposizione.

 

Sszzzzzzzz: passa l’Audi e-tron Prototipo. Audi e-tron Prototipo introduce un nuovo modo di vivere la mobilità, coniugando propulsione elettrica, interni raffinati e comfort da ammiraglia. Il silenzio è pressoché assoluto, in particolare viaggiando in ambito urbano. Gli unici rumori percepibili sono dovuti al rotolamento degli pneumatici. Il comfort acustico, punto di forza dei modelli della Casa di Ingolstadt, raggiunge un livello inedito. Un obiettivo cui concorrono tutte le sezioni della carrozzeria, isolate con la massima cura. La rumorosità aerodinamica, rilevante per ogni veicolo una volta superati gli 85 km/h, è quasi impercettibile.

 

 

 

 

 

Leave a Comment