Un turbo da 225 CV per la nuova DS7 Crossback

A distanza di tre mesi dal lancio la DS7Crossback amplia la gamma motori con l’arrivo di un turbo benzina da 225 CV abbinato ad un ottimo cambio automatico a 8 rapporti.

“Tutti i nostri obiettivi per il primo semestre 2018 sono stati raggiunti – dichiara Francesco Calcara Brand Director DS Italia – Con l’arrivo di DS7 Crossback le vendite, nel secondo trimestre, sono aumentate del 7,8% rispetto allo stesso periodo del 2017. Il peso di DS7 è stato del 46% e la cosa interessante è che la maggior parte dei clienti hanno scelto gli allestimenti alto di gamma, con una spesa media di 46.000 euro. Altro dato di cui vado orgoglioso è il tasso di conquista pari al 75%, proveniente per lo più dal mercato premium”.

Queste le dichiarazioni fatte dal brand director DS Italia alla presentazione del nuovo motore PureTech, quindi benzina, da 225 CV abbinato ad un cambio automatico di ultima generazione. Che è anche l’occasione per svelare quali saranno le novità della casa francese. “La nostra strategia prevede il lancio di un nuovo prodotto ogni 10/12 mesi. Il prossimo verrà presentato ad ottobre al Salone di Parigi mentre a seguire andremo verso l’elettrificazione delle nostre vetture con un modello ibrido plug-in e una versione E-tense da 300 CV e abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti, che sarà disponibile nelle concessionarie entro il primo semestre 2019”.

C’è tempo anche per dare uno sguardo alla Rete, attualmente composta di 340 show room nel mondo, di cui 24 in Italia fra DS Store e DS Salon che, entro la fine del 2018, diventeranno 38. Per il momento, però, dobbiamo “accontentarci” di provare la bella DS7 Crossback spinta dal nuovo Puretech da 225 CV e 300 Nm di coppia, con un consumo dichiarato di 5,9 litri per percorrere i fatidici 100 km. Si tratta, come scritto sopra, di un ampliamento della gamma che, soprattutto dopo averlo provato nell’hinterland milanese, risulta essere molto ben azzeccato grazie all’abbinamento con un cambio automatico davvero strepitoso.

 

Ripresa ed accelerazione sono ottime mentre, ciò che ci ha impressionati di più, è stata l’ottima spinta sin dai bassi regimi abbinata ad una buona economicità d’uso. Senza dimenticare la silenziosità, davvero impressionante.

Dopotutto il nuovo motore, che è progettato in Francia e prodotto a Douvrin, beneficia di tecnologie di punta come l’alzata variabile delle valvole in aspirazione, fasatura variabile in aspirazione e scarico, turbo twinscroll, pressione d’iniezione a 200 bar, ‘freewheeling’, filtro antiparticolato GPF, per consumi al top del segmento. Rispetto al “vecchio” THP 205, il PureTech 225, infatti, consuma il 6% in meno.

La gamma motori. DS7 Crossback proporrà a breve 5 motorizzazioni termiche potenti ed efficienti, e un motore ibrido benzina ricaricabile (PHEV, 4×4 e 300 cv). Nel frattempo, il nuovo PureTech 225, si aggiunge ai 4 motori benzina proposti al lancio, che soddisfano la norma antinquinamento Euro 6.2.

Per gli irriducibili del diesel, a disposizione due Diesel, il BlueHDi 130 con cambio manuale e il BlueHDi 180 con cambio automatico che sviluppano 300 Nm di coppia a 1.750 giri/min, e 400 Nm di coppia a 2.000 giri/min, con consumi inferiori a 5 litri x 100 km (rispettivamente 4 e 4,9 litri x 100 km).

Il lusso francese, quindi, diventa anche comodità e piacere di guida assoluto. Un piacere di guida che “costa” da 31.100 euro a 47.450, a seconda dell’allestimento scelto (So Chic, Business e Grand Chic).

 

 

Leave a Comment