Nuova Fiat 500X: un crossover da… Oscar

Dal vecchietto che grazie alla “chimica” riesce a riscoprire le gioie della vita (davvero geniale) alla magica interpretazione del premio Oscar Adrien Brody, protagonista di un emozionante short movie che si ispira al cult “Ritorno al futuro”.

Il tutto, visto e presentato al Museo del Cinema, all’interno della bellissima Mole Antonelliana, a Torino.

Un viaggio nel tempo dove una coppia di giovani, partita negli anni ‘60 a bordo di una Fiat 600 dell’epoca, viene catapultata ai giorni nostri alla guida della Nuova 500X. Il cortometraggio si conclude con una magica interpretazione dell’attore americano Christopher Lloyd che, nei panni di un ammiccante vigile urbano, chiude con un cameo il viaggio nel tempo.

I complimenti vanno anche al marketing FIAT perché, dopo il lancio della 500X di prima generazione affidato ad una “magica pillola”, non era facile realizzare un messaggio altrettanto bello, efficace e completamente differente. “Pensate che, in soli pochi giorni – rivela Luca Napolitano Head of EMEA Fiat and Abarth Brand – sui canali social Fiat è stato visto da oltre 32 milioni di persone”. La conferma dell’importanza della Fiat 500X di seconda generazione arriva anche da altri numeri: il media drive, per esempio, ha coinvolto oltre 200 giornalisti provenienti da 20 Paesi, distribuiti su 5 gruppi per un totale di oltre 12.000 chilometri percorsi. Insomma, tanta roba davvero.

Sì viaggiare. Un viaggio nel futuro, quindi. E quando si tratta di viaggiare… comodamente, la nuova Fiat 500X diventa il mezzo ideale. Anche perché, le novità che accompagnano il lancio del nuovo modello, sono davvero tante. A partire dai motori a benzina turbo che, come dichiarato dal costruttore, garantiscono fino al 20% in meno di consumi rispetto ai motori benzina e fino al 20% in più di silenziosità rispetto al turbodiesel di pari prestazioni. Tutto vero, tutto confermato anche dal nostro test drive.

Nuovi motori. Le nuove motorizzazioni a benzina Turbo sono disponibili nella configurazione 3 cilindri 1.0 da 120 CV e 190 Nm di coppia massima con trasmissione manuale a sei marce e trazione anteriore e 4 cilindri 1.3 da 150 CV e 270 Nm di coppia, in abbinamento al cambio automatico a doppia frizione DCT a sei marce e alla trazione anteriore. Sono motori realizzati in lega d’alluminio, che assicura la massima leggerezza (la versione 3 cilindri pesa soltanto 93 kg) così come il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d’alluminio e, per la miglior sintesi tra comfort, peso e prestazioni strutturali, presenta un’architettura con sotto-basamento.

Contribuisce alle migliori prestazioni e al massimo piacere di guida, l’impiego di numerosi contenuti tecnologici innovativi come l’iniezione diretta di benzina per massimizzare l’efficienza volumetrica e il turbocompressore a inerzia ridotta gestito da un attuatore wastegate a comando elettrico che, combinato con un modulo di sovralimentazione raffreddato ad acqua direttamente nel collettore di aspirazione, assicura una risposta più rapida nei transitori e quindi una grande prontezza in fase di ripresa. Tutto ciò per dire che, oltre ad essere parsimonioso nei consumi, questi nuovi motori (la tecnologia MultiAir è arrivata alla terza generazione) vanno davvero bene. Un consiglio? A noi è piaciuto davvero tanto il 1.3 da 150 CV.

La nostra prova. Durante il nostro test drive, infatti, abbiamo apprezzato la silenziosità, la brillantezza e l’accelerazione (il 3 cilindri è anche sorprendentemente silenzioso); non male il cambio manuale a 6 marce ma, la nostra preferenza del cambio automatico, ci spinge a consigliare il quattro cilindri 1.3 da 150 CV. Lo sterzo è rapido e progressivo e offre un raggio ideale soprattutto in città; la nuova Fiat 500X si guida con disinvoltura, è molto maneggevole, ha un’ottima tenuta di strada e l’impianto frenante è una garanzia. Ad occhio e croce l’abitacolo sembra più spazioso, i sedili sono molto comodi, i ritocchi estetici l’hanno resa ancor più bella mentre i materiali sono di categoria superiore.

 

E per gli irriducibili del diesel? Tranquilli. In gamma rimangono disponibili i tre motori Turbo diesel MultiJet II – tecnologia sviluppata e brevettata dal Gruppo FCA – che sono stati aggiornati con tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) per essere conformi alla normativa Euro 6/D-TEMP. Sono il motore 1.3 MultiJet II da 95 CV abbinato al cambio manuale e alla trazione anteriore; il Turbodiesel 1.6 MultiJet II da 120 CV abbinabile alla trasmissione manuale a 6 marce o automatica DCT a doppia frizione, con trazione anteriore; e la motorizzazione 2.0 MultiJet II da 150 CV che prevede cambio automatico a 9 velocità e trazione integrale.

 

Novità estetiche. Tra le principali novità estetiche, i nuovi gruppi ottici a LED: di serie le nuove luci diurne DRL e i fari posteriori a LED per un look ancora più moderno e in coerenza con gli ultimi stilemi della famiglia 500. Sono inoltre disponibili a richiesta i nuovi proiettori con tecnologia Full Led, realizzati in collaborazione con Magneti Marelli, che oltre ad avere un inconfondibile stile 500, assicurano una luce più potente – il 20% di luminosità in più rispetto alla tecnologia Xenon offerta sul modello precedente – migliorando sensibilmente la visibilità e garantendo un consumo energetico cinque volte inferiore rispetto alle tradizionali luci alogene. Non ultimo, garantiscono un minore affaticamento degli occhi, grazie all’illuminazione simile a quella diurna, oltre ad assicurare un’area di visione più ampia: a una velocità di 90km/h, ad esempio, gli ostacoli vengono percepiti con un anticipo che può arrivare fino a 4 secondi rispetto allo standard alogeno, tanto da vedere l’ostacolo 100 metri prima.

Sicurezza e tecnologie. La nuova 500X è tutta da scoprire perché porta con sé una serie di tecnologie per l’assistenza alla guida e alla connettività, che offrono un’esperienza di guida da prima della classe. Tra le maggiori novità vi segnalano due nuovi sistemi offerti di serie su tutte le versioni: il “Traffic sign recognition”, che riconosce i segnali stradali, e lo “Speed advisor” che consente al conducente di adattare con un semplice click la propria velocità di marcia ai limiti stradali riconosciuti, evitando così le multe per eccesso di velocità. E’ di serie, inoltre, il sistema di mantenimento automatico della corsia (“Lane Assist”) mentre sono disponibili su richiesta: il sistema di ausilio durante i cambi di corsia per coprire anche gli angoli ciechi (“Blind Spot Alert”); il Safety Distance Manager (“ACC”) che adatta la velocità della vettura a quella del traffico e alla distanza del veicolo che precede e il sistema di frenata assistita (“Autonomous Emergency Brake”).

La Gamma. Nei principali mercati dell’area Emea la gamma si compone di tre versioni: la 500X Urban, la declinazione più metropolitana del modello Fiat; la 500X City Cross, che consente di “evadere” dal traffico quotidiano; e la 500X Cross, l’allestimento top di gamma con cui affrontare emozionanti avventure fuori città, anche su neve o sterrati. L’offerta prevede sei motorizzazioni, due trazioni (anteriore o integrale) e quattro cambi (manuale a cinque marce, manuale a sei marce, automatico DTC a sei marce e automatico a nove marce). 14 livree diverse: oltre al nuovo tristrato Bianco Perla e ai nuovi metallizzati Blu Italia e Verde Techno, sono disponibili anche i metallizzati Blu Jeans, Blu Venezia, Grigio Argento e Grigio Moda; i pastelli Bianco Gelato, Nero Cinema, Beige Cappuccino e Rosso Passione; gli opachi Blu Jeans Matt e Verde Alpi Matt; e l’esclusivo Rosso Amore. Completano l’offerta sette disegni differenti per i cerchi (da 16”, 17 “e 18”) e sette configurazioni d’interni. Interessante, infine, l’offerta di lancio per i primi clienti che parte da 15.500€. Offerta che, speriamo, duri il più lungo possibile visto che, dopo averlo chiesto a Gianluca Italia di FCA, la risposta è stata: “Chi può dirlo? Le strade della nuova Fiat 500X sono infinite…”

 

 

Leave a Comment