Ford Mustang BULLITT: show must go on

Visto che quella delle edizioni speciali è una strategia vincente, perché mai non dovrebbe averne una la Ford Mustang, l’unica vera “american icon car”? Nasce così la Bullitt…

Come vola il tempo: sono già passati 50 anni dal leggendario film interpretato dal grandissimo Steve McQueen che fece conoscere al mondo intero la mitica Mustang Bullit. Ora Ford la ripropone in una serie speciale davvero interessante.

Elementi distintivi.

Mustang BULLIT ha come elemento distintivo il motore V8 5.0, aggiornato ad hoc, con Open Air Induction System, collettore di aspirazione, corpi farfallati da 87 mm e calibrazione del modulo di controllo del powertrain pensato esclusivamente per lei, che la rendono in grado di “sprigionare” 460 CV e 529 Nm di coppia.

In omaggio all’iconica protagonista del film, Mustang BULLITT è disponibile solo nella tonalità Dark Highland Green e arricchita da dettagli per gli interni, come il pomello bianco per la leva del cambio e il badge numerato, e per gli esterni, come le cromature per la griglia, i cerchi in alluminio in stile Torq Thrust da 19’’ e le pinze rosse per i freni Brembo™.

Mustang BULLITT è caratterizzata, inoltre, dal quadro strumenti LCD da 12’’, arricchito da un’esclusiva schermata di benvenuto a tema BULLITT, oltre ai sedili in pelle Recaro® e cuciture verdi a contrasto.

Edizione limitata

Mustang BULLITT rende, quindi, omaggio alla leggendaria Mustang GT fastback protagonista, insieme Steve McQueen, dell’omonimo film del 1968.

Sotto il cofano un motore 5.0 V8 con cambio manuale a sei rapporti, con la nuova tecnologia rev-matching di Ford, che utilizza il sistema di controllo elettronico del motore per sincronizzare l’acceleratore mentre il guidatore scala la marcia verso il basso, facendo corrispondere la velocità di rotazione del motore a quella del rapporto selezionato, per cambi di marcia fluidi e precisi.

Grazie ai 1.000 watt di potenza sprigionati attraverso i 12 diffusori ad alte prestazioni, il sistema audio premium B&O offre un’esperienza d’ascolto straordinaria a tutte le persone a bordo. Il sistema è dotato di un subwoofer a bobina a doppia voce per bassi profondi e nitidi, e altoparlanti per porte anteriori a tre vie ad alte prestazioni, per una distribuzione uniforme del suono in tutto l’abitacolo.

Sospensioni perfette e sound “regolabile”

Sono disponibili le sospensioni adattive MagneRide®, in grado di gestire in tempo reale eventuali mutamenti delle condizioni della strada. Il fluido all’interno della sospensione può essere controllato elettro-magneticamente, per fornire rapidamente più o meno resistenza, al cambio delle condizioni stradali. I sensori monitorano le condizioni stradali mille volte al secondo per garantire le migliori prestazioni dell’auto durante la guida. A bordo è disponibile di serie la tecnologia di regolazione del sound dello scarico (Active Valve Performance Exhaust), per conferire all’auto il suono tipico dell’edizione originale.

L’originale c’è ancora e appartiene Sean Kiernan

La Ford Mustang GT del 1968 guidata da Steve McQueen nell’indimenticabile film Bullitt della Warner Bros appartiene a Sean Kiernan, che l’ha ereditata nel 2014 da suo padre, Robert Kiernan, che l’aveva acquistato nel 1974 per l’autista che portava a spasso sua moglie. Per realizzare il sogno di tutta la sua famiglia, Sean si è messo in contatto con Ford e ha deciso, in occasione del 50 ° anniversario del film, di mostrare la sua auto al pubblico presso il salone dell’auto di Detroit e, successivamente, al Festival of Speed di Goodwood 2018, al fianco della nuova Mustang BULLITT.

 

Leave a Comment