“Suzuki è Sport”: 40.000 euro in donazione allo sport dilettantistico

Buona (anche) la seconda: Suzuki Italia lancia la seconda edizione del progetto “Suzuki è Sport” grazie al quale verranno dati in beneficienza ben 40.000 euro a associazioni sportive dilettantistiche. L’hashtag ufficiale dell’evento è #suzukiesport

Il progetto Suzuki è Sport

Andando sul sito www.suzukiesport.it tutti possono iscrivere e votare un’Associazione Sportiva Dilettantistica facendola concorrere a questa donazione.

A seguito del successo dell’iniziativa benefica che nel 2017 ha ottenuto 46.936 iscrizioni e 245.936 click donati, Suzuki ha deciso di rafforzare il suo legame con il mondo dello Sport, mettendo in gioco una formazione completamente rinnovata.

Suzuki è Sport, nella sua nuova edizione, alza il montepremi e dona 40.000 € a 15 Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) iscritte a Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG), Federazione Ciclistica Italiana (FCI), Federazione Italiana Canottaggio (FIC), Federazione Motociclistica Italiana (FMI). Agli appassionati il compito di scegliere a chi destinare le donazioni, tre per categoria.

Suzuki è Sport è nato nel 2017 nell’ottica di rafforzare il legame di Suzuki con lo Sport e i suoi valori, raggiungendo non solo il mondo del professionismo ma anche gli appassionati che lo vivono quotidianamente con impegno e dedizione.

 

Siamo un Paese di sportivi, però…

L’Italia è un paese di sportivi e di tifosi, ma le risorse per le ASD (Associazioni Sportive Dilettantistiche) non sono mai abbastanza. Suzuki è da sempre vicina al mondo dello sport, lo dimostra l’impegno concreto al fianco di società sportive e federazioni.

Suzuki è, infatti, main sponsor del Torino Football Club; main partner di FCI-Federazione Ciclistica Italiana, FISG-Federazione Italiana Sport del Ghiaccio; partner della FIC – Federazione Italiana Canottaggio.

Lo sport però non è fatto solo della bravura e dell’impegno dei grandi atleti; lo sport è condividere grandi emozioni a tutti livelli, perché la passione per lo sport appartiene a tutti.

Andiamo a… votare!

Per raggiungere questo obiettivo, Suzuki chiede la partecipazione attiva sul web della community online attraverso il sito dedicato www.suzukiesport.it Gli utenti saranno invitati a iscrivere e votare la loro associazione preferita donando un semplice click. Ottenere più click rispetto alle altre associazioni significherà conquistare i primi posti in classifica e aggiudicarsi le donazioni in palio.

Possono partecipare a “Suzuki è sport” le Associazioni Sportive Dilettantistiche iscritte a:

* FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio);

* FCI (Federazione Ciclistica Italiana);

* FISG (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio);

* FIC (Federazione Italiana Canottaggio);

* FMI (Federazione Motociclistica Italiana).

Verranno “premiate” le prime tre ASD classificate per ognuna delle cinque federazioni.

 

Metti il caso che… mi piace

Sarà possibile raddoppiare il valore del proprio voto, cliccando “Mi piace” sulla pagina Facebook di Suzuki, e triplicarlo, condividendo il voto sulla propria bacheca Facebook e attraverso gli altri canali social. Gli utenti potranno quadruplicare il valore del voto condividendo una foto inerente all’associazione e all’iniziativa e quintuplicarlo pubblicando un video.

Ambasciatori in prima linea

A sostenere “Suzuki è Sport” ci sono Ambassador di rilievo, che rappresentano le collaborazioni di Suzuki con le discipline coinvolte nel progetto:

  • Giuseppe Abbagnale, al suo attivo da canottiere due Medaglie Olimpiche e sette Mondiali e ora presidente della Federazione Italiana Canottaggio e la Nazionale Italiana di Canottaggio.
  • Davide Cassani, C.T. della nazionale Italiana di ciclismo;
  • Carolina Kostner, Medaglia olimpica del pattinaggio artistico su ghiaccio;
  • Il Team Suzuki Ecstar, impegnato nel campionato di Moto GP e rappresentato dal Team Manager Davide Brivio e dal pilota Álex Rins.
  • Lo staff e i giocatori del Torino Football Club, squadra storica da sempre protagonista del calcio italiano.

 

Leave a Comment