Car of the Year 2019: ecco chi vincerà… secondo noi!

Da 42 che erano ne sono rimaste 7 a giocarsi il prestigioso Car of The Year 2019. Il verdetto lunedì 4 marzo in occasione dell’inaugurazione del Salone di Ginevra.Le sette vetture in nomination sono, in ordine rigorosamente alfabetico, Alpine A110, Citroen C5 Aircross, Ford Focus, Jaguar I-Pace, Kia Ceed, Mercedes Classe A e Peugeot 508. Si tratta di una scelta, da parte della giuria, abbastanza omogenea visto che include due SUV (uno elettrico), tre vetture compatte, una sportiva e una berlina di grandi dimensioni.

Il premio Car of The Year

Nato nel 1964, il premio Car of the Year mette a confronto modelli che devono essere stati commercializzati in almeno cinque Paesi europee nel corso dell’anno precedente ed essere il frutto di un nuovo progetto e non di un semplice aggiornamento. La giuria è composta da 60 giornalisti di settore provenienti da 23 Paesi europei, e deve scegliere in base ai seguenti criteri: design, comfort, sicurezza, economicità d’esercizio, guidabilità, prestazioni, funzionalità, rispetto per l’ambiente ed infine rapporto qualità/prezzo.

Chi vincerà?

Senza voler gufare nessuno, azzardiamo un pronostico. Pronostico che sicuramente ci verrà smentito visto che la giuria è talmente eterogenea nei gusti e nell’appartenenza geografica da renderlo davvero difficile. Anche perché, nelle valutazioni finali, entrano in gioco interessi economici (e spesso politici) che, è inevitabile, spostano i radar anche in direzioni impensabili.

Il nostro podio

Allora, sul podio, in ordine sparso, mettiamo Mercedes Classe A, Peugeot 508 e Kia ceed. I motivi? Beh, la uber alles, nonostante l’ipotetico svantaggio dovuto all’età (non è proprio nuova nuova) meriterebbe anche solo per la piattaforma MBUX; Peugeot 508 è esteticamente molto bella e Kia ceed è la più “pratica” di tutte. Quest’ultima, infatti, è la classica vettura che più la usi e più l’apprezzi soprattutto per comfort generale, per prestazioni e per i (non) consumi.

Siamo convinti della nostra scelta anche se, obiettivamente, ci rendiamo conto che è fin troppo azzardata perché, soprattutto in questo periodo, è molto difficile sfidare i SUV. Nelle ultime due edizioni, infatti, hanno vinto due SUV (Peugeot 3008 e Volvo CX40) e se è vero che non c’è due senza tre, è anche vero che per la legge dei grandi numeri si potrebbe anche cambiare.

Un gradino leggermente sotto le nostre ipotetiche vincitrici, mettiamo Alpine A110 (troppo di nicchia), Citroen C5 Aircross (crossover bello davvero ma non potevamo scegliere due francesi dello stesso gruppo), Ford Focus e Jaguar I-Pace (siamo proprio convinti che l’elettrico attiri?).

 

 

 

Leave a Comment