Salone Nautico di Venezia, tra Italian style e tecnologie green

Da domani in vetrina il meglio della produzione nautica italiana e internazionale

di Carlo Zazzera

Barche da sogno e non solo. Il meglio della cantieristica italiana e internazionale sarà in mostra da domani a domenica al Salone Nautico di Venezia. Operatori del settore e appassionati potranno scoprire i segreti di un centinaio di barche tra cui oltre 50 yacht e super yacht tra i 15 e i 50 metri.

Il nuovo Riva 50 metri

La grande stella in arrivo in Arsenale è il nuovissimo Riva 50 metri “Race”. La nave è costruita in acciaio nei Superyacht Division Riva di Ancona ed è un’ammiraglia del Gruppo Ferretti, che sarà presente in Bacino con una flotta di 11 barche a marchio Riva, Ferretti, Pershing, Custom Line di cui ci sarà l’anteprima mondiale del nuovo 106 disegnato da Francesco Paszkowski. Riva 50 è un’imbarcazione che traduce le ambizioni del fondatore Carlo Riva che, spinto dalla volontà ambiziosa e geniale di andare oltre i limiti, realizzò tra gli anni ’60 e ‘70 i celebri M/Y della serie Caravelle e Atlantic, i grandi yacht in acciaio di cui Riva 50 metri è oggi degno erede per inarrivabili standard di estetica, stile e innovazione. Riva 50 metri è frutto della collaborazione tra Officina Italiana Design, lo studio di progettazione fondato da Mauro Micheli e Sergio Beretta con il Comitato Strategico di Prodotto Ferretti Group di cui fa parte Piero Ferrari.

Le novità a motore

Monte Carlo Yachts, che ha la sua unità produttiva principale in Adriatico a Monfalcone, sarà presente invece con i due nuovi modelli lanciati quest’anno: MCY 66 e MCY70. Il Cantiere Navale Vittoria di Adria, oltre a esibire le ultime imbarcazioni progettate e costruite insieme alle soluzioni più innovative applicate, punta su potenza ed eleganza delle linee mettendo in vetrina due unità della tipologia interceptor nate per impieghi di vigilanza: l’Interceptor 43 e il Vittoria Fast Interceptor 65. Del Cantiere Cranchi, che ha sede a Piantedo in Lombardia ma un’unità produttiva importante a San Giorgio di Nogaro, faranno bella mostra il T53 Eco Trawler e il Cranchi E 52 S, evoluzione contemporanea del tema motoryacht flybridge.

Le imbarcazioni ibride ed elettriche

Significativo, inoltre, lo spazio dedicato alle imbarcazioni ibride ed elettriche che vede la partecipazione anche di due costruttori provenienti dal Nord Europa, gli svedesi X-Shore, brand del visionario imprenditore svedese Konrad Bergstrom, e i finlandesi Q-Yachts, azienda finlandese che propone yacht elettrici di design contemporaneo.

Leave a Comment