Nuova Audi A1 citycarver: sua eccellenza

Arriverà in Italia nel corso del quarto trimestre 2019 e si contraddistinguerà per l’assetto dominante, ampie possibilità di personalizzazione e sistemi d’infotainment e assistenza alla guida derivati dai modelli Audi di categoria superiore.Nuova Audi A1 citycarver è lunga 4,04 metri ed è basata sullo stesso pianale della berlina compatta A1 Sportback. L’spetto che appare subito evidente è l’assetto rialzato (+ 40 millimetri) mentre sono tutte da provare le sospensioni dall’escursione maggiorata di 35 mm e gli pneumatici dalla spalla più generosa.

 

Assetto regolabile citycarver: sound generator e ammortizzatori a doppia taratura

Il setting delle sospensioni, specifico per A1 citycarver, costituisce un bilanciato compromesso tra sportività e comfort. Optando per il pack Assetto regolabile citycarver, la vettura diviene ancor più agile e reattiva. Il pacchetto, a richiesta, include i dischi freno con pinze verniciate in rosso, il sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, il sound generator e gli ammortizzatori regolabili. L’Audi drive select, nel dettaglio, prevede 4 programmi di guida (auto, dynamic, efficiency e individual) ed è offerto anche quale optional a sé stante. Quanto ai cerchi in lega, sono disponibili ruote sino a 18” di diametro.

Il design esterno

E’ caratterizzato da un look con marcati accenni off-road. L’ampio single frame ottagonale s’ispira ai modelli della gamma Audi Q. La griglia frontale a nido d’ape, dall’andamento fortemente tridimensionale, è in nero opaco. Due marcate scanalature alla base del cofano differenziano A1 citycarver da A1 Sportback. Le protezioni sottoscocca con finitura argento lasciano presagire l’attitudine all terrain della vettura.

Colorazioni e abitacolo

La gamma colori di A1 citycarver prevede nove tinte, mentre il tetto, a contrasto, è disponibile nelle varianti nero Mythos e grigio Manhattan. Il pacchetto Look nero prevede profili laterali e profili aggiuntivi allo spoiler anteriore in grigio o nero. Le superfici che caratterizzano l’abitacolo vengono riprese da cruscotto, portiere e consolle. Quest’ultima e il display MMI touch (di serie) sono inclinati verso il conducente con un angolo di 13°. Il display e le bocchette di ventilazione lato passeggero vengono inseriti in una superficie dal look Black Panel che si estende sino alle portiere. Alla configurazione entry level si affiancano gli allestimenti interni progressive, design selection (che include il pacchetto luce diffusa e profili in tecnica LED colorato) ed S line. Quest’ultimo disponibile con rivestimenti in tessuto/similpelle e Alcantara/similpelle.

Spazio non indifferente

La nuova Audi A1 citycarver rispecchia la configurazione di A1 Sportback, caratterizzata da un’abitabilità generosa e un bagagliaio da 335 litri con 5 persone a bordo. Analogo discorso per le dotazioni di serie e a richiesta, inclusi i gruppi ottici full LED con indicatori di direzione dinamici al retrotreno. In aggiunta, A1 citycarver può contare sullo spoiler posteriore in design S e i cerchi in lega, nella variante entry level, da 16 anziché 15 pollici. I sistemi di assistenza alla guida, che includono il cruise control adattivo e l’ausilio al parcheggio, derivano dai modelli Audi di categoria superiore. L’Audi pre-sense front con rilevamento dei pedoni e dei ciclisti è di serie, così come il dispositivo per il mantenimento della corsia (Lane departure warning).

Infotainment e Audi connect

Il sistema d’infotainment all’avanguardia e l’estesa connettività rendono nuova A1 citycarver una “vettura digitale”. Una caratteristica rafforzata dal quadro strumenti privo d’indicatori analogici, dall’Audi virtual cockpit e dal sistema di navigazione MMI plus. Quest’ultimo corredato da uno schermo touch ad alta risoluzione da 10,1” grazie al quale il conducente gestisce le funzioni principali della vettura. In alternativa, il conducente può ricorrere al comando vocale, mentre le destinazioni possono essere impostate rapidamente grazie alla ricerca a testo libero. Il calcolo del tragitto avviene mediante i server del fornitore di mappe e servizi di navigazione HERE, che utilizzano dati in tempo reale sulle condizioni del traffico.

Con il sistema di navigazione MMI plus, si possono utilizzare molteplici servizi Audi connect, beneficiando della funzione Hybrid Radio, dell’hotspot Wi-Fi e d’informazioni su viaggi, parcheggi e viabilità, dell’accesso a Twitter e alla casella e-mail oltre che della navigazione con Google Earth e Google Street View. L’Audi phone box, anch’esso disponibile a richiesta, collega lo smartphone all’antenna di bordo, garantendo una qualità di ricezione superiore e ricaricando per induzione gli smartphone che supportano lo standard QI. Il Bang & Olufsen Sound System con tecnologia 3D può contare su di una potenza complessiva di 560 Watt.

Quando arriverà?

La nuova A1 citycarver sarà ordinabile dall’autunno e arriverà nelle Concessionarie italiane nel corso del quarto trimestre del 2019. Analogamente ad A1 Sportback, saranno disponibili efficienti propulsori TFSI, nel caso di citycarver con potenze da 95 a 150 CV. Al lancio, Audi proporrà il pacchetto edition one, caratterizzato dalle esclusive tinte grigio zinco e arancio pulse con cerchi in lega da 18”. Le cornici delle prese d’aria, la griglia frontale, gli anelli Audi in corrispondenza del single frame e le scritte posteriori sono in nero. Ai gruppi ottici oscurati si accompagnano tetto e calotte dei retrovisori laterali a contrasto.

Leave a Comment