Spie dell’automobile: a ciascuna il suo colore

Ce ne sono di rosse, di gialle, di verdi e di blu. Alcune le conosciamo molto bene altre, invece, ci sono del tutto sconosciute; e quando si accendono possono essere dolori! Molto spesso, infatti, le spie più ‘rare’ sono anche quelle più gravi, e proprio per questo è molto importante essere in grado di riconoscerle a colpo d’occhio, per comportarsi di conseguenza. Devi prima di tutto sapere che i colori delle spie delle automobili non sono utilizzati a caso. Le spie blu e verdi, infatti, non sono per nulla allarmanti, in quanto non fanno altro che confermare l’accensione di un determinato dispositivo (per esempio dei fari). Quelle gialle, invece, richiedono di solito la nostra attenzione: alcune di esse indicando delle avarie potenzialmente pericolose. Con quelle rosse, infine, non c’è da scherzare: nella maggior parte dei casi indicano dei problemi concreti.

Spie dell’automobile blu e verdi

Ecco una classe di spie totalmente innocue: le ‘icone’ blu e verdi che si accendono nel cruscotto delle automobili, infatti, non devono far nascere alcun timore. Tra le spie dell’automobile blu si trovano solitamente due avvisi: uno relativo all’accensione dei fari abbaglianti, l’altro – raro – che ci segnala che il motore è freddo. Più frequenti le spie verdi, che vediamo tutti i giorni. Si tratta, infatti, delle spie relative alle frecce, ai fari anabbaglianti e al cruise control.

Spie dell’automobile gialle

Le spie dell’automobile gialle sono parecchie, e raramente si conoscono tutte quante. La più temuta è quella con la forma più strana, che dovrebbe ricordare un motore: ci avvisa per l’appunto di un’avaria del motore, che può essere di diversa natura, e più o meno grave. C’è poi la spia delle candelette, che si accende sempre all’avvio delle auto diesel, e che si spegne poco dopo. Se resta accesa, questa spia indica solitamente che le candelette devono essere sostituite. Sono gialle anche le spie che indicano la riserva della carburante e del liquido del tergicristallo, nonché quella che segnala una possibile avaria del sistema antibloccaggio. E ancora, sono gialle le spie degli airbag, quella del lunotto termico, quella del pericolo ghiaccio e la spia che indica un’avaria delle luci esterne. Le auto più moderne possiedono altre spie gialle, come quella che segnala l’assenza della chiave all’interno della vettura, o quella che segnala la pressione insufficiente degli pneumatici.

Spie dell’automobile rosse

Qui non ci sono dubbi: il messaggio veicolato dalle spie rosse dell’automobile non può assolutamente essere trascurato. Di innocue ce ne sono, è vero. Una indica le quattro frecce attive, l’altra la cintura di sicurezza e l’altra ancora il freno a mano attivato. Tutte le altre non dicono invece mai nulla di buono. É rossa la spia che indica un problema alla batteria, ed è rossa anche quella che segnala una pressione insufficiente dell’olio motore: in questo caso fermarsi è d’obbligo. Tra le spie rosse ci sono anche quelle della temperatura dell’olio motore, dell’avaria dello sterzo e dell’avaria all’impianto frenante. Non bisogna mai trascurare un segnale rosso sul cruscotto!

 

Leave a Comment