Porsche protagonista all’Auto Show di Los Angeles

E’ iniziato il count down per i debutti di Taycan 4S, Macan Turbo e 99X previsti per oggi 20 novembre 2019.La berlina sportiva a quattro porte con trazione esclusivamente elettrica offre le prestazioni e la connettività tipiche di una Porsche abbinate a caratteristiche che la rendono ideale, per chi se lo potrà permettere, anche per un utilizzo quotidiano.

Il posto d’onore nello stand di Porsche sarà riservato alla nuova Taycan 4S, diventata il modello d’ingresso di una gamma finora costituita dalla Taycan Turbo e dalla Taycan Turbo S. La Taycan 4S è disponibile con due tipologie di batteria: la batteria Performance che genera una potenza fino a 390 kW (530 CV), e la Performance Plus in grado di erogae fino a 420 kW (571 CV).

“Un anno fa, proprio qui a Los Angeles, abbiamo lanciato la nuova generazione della 911- ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. – Oggi presentiamo la Taycan, la prima vettura sportiva a trazione esclusivamente elettrica di Porsche”.

Da molti anni, ormai, la California è una sorta di ‘seconda casa’ per Porsche, tant’è che qui si trova la più grande comunità al mondo di appassionati della 911.

Oltre alla Taycan, Porsche ha scelto il Salone di Los Angeles anche come palcoscenico per presentare in anteprima sul mercato americano la nuova Macan Turbo. In grado di erogare una potenza di 324 kW (440 CV), la nuova Macan Turbo va a collocarsi ai vertici della gamma di modelli SUV compatti di Porsche. Parallelamente al debutto di Porsche in Formula E, il 22 e 23 novembre 2019 sarà presentata all’ Auto Show di Los Angeles anche la 99X Electric, la prima auto da corsa con trazione elettrica a marchio Porsche.

Porsche Taycan 4S: la terza versione della sportiva a trazione elettrica

Dopo la Taycan Turbo S e la Taycan Turbo, la Taycan 4S viene dunque proposta come modello d’ingresso della gamma a trazione completamente elettrica. La batteria Performance, con capacità complessiva di 79,2 kWh, fa parte della dotazione di serie, mentre la batteria Performance Plus (capacità complessiva di 93,4 kWh), già presente sulla Taycan Turbo S e la Taycan Turbo, può essere richiesta come optional.

In entrambi i casi, la Taycan 4S accelera da 0 a 100 km/h in 4,0 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h. L’autonomia di percorrenza è di 407 chilometri con l’opzione Performance e con la Performance Plus arriva addirittura a 463 chilometri (secondo la procedura di omologazione WLTP in ciascun caso). La potenza di massima ricarica (picco) è pari a 225 kW (batteria Performance) e 270 kW (batteria Performance Plus).

Niente da dire: è proprio bella

Frontalmente, il profilo della vettura è particolarmente largo e piatto, con parafanghi dalla sagoma pronunciata. La silhouette è caratterizzata da una linea del tetto sportiva che si inclina nettamente verso il basso sul posteriore. Un altro tratto caratteristico è costituito dalle sezioni laterali molto scolpite. L’abitacolo filante, il montante D ridotto e le spalle pronunciate dei parafanghi creano un effetto che enfatizza nettamente la sezione posteriore. Ci sono poi elementi innovativi come, ad esempio, il logo Porsche dall’effetto vetro, che è stato integrato nella barra luminosa posteriore.

Anche il cruscotto, con la sua struttura sobria e un’architettura completamente rinnovata, annuncia l’avvio di una nuova era. Il quadro strumenti curvo installato come unità free-standing costituisce il punto più alto della plancia. Lo schermo centrale da 10,9 pollici del sistema di infotainment e uno schermo opzionale per il passeggero sono disposti in modo da formare una fascia in vetro integrata dall’effetto visivo di un grande pannello nero.

Porsche utilizza un sistema di controllo centralizzato per i sistemi del telaio della Taycan. Il regolatore del telaio integrato Porsche 4D-Chassis Control analizza e sincronizza tutti i sistemi del telaio in tempo reale. La dotazione di serie della Taycan 4S prevede sospensioni pneumatiche adattive con tecnologia a tripla camera con sistema Porsche Active Suspension Management (PASM) di regolazione elettronica degli ammortizzatori. La Taycan 4S monta di serie freni con pinze fisse in alluminio monoblocco a sei pistoncini e di colore rosso sull’asse anteriore e pinze in alluminio a quattro pistoncini sul posteriore. I dischi dei freni in ghisa fessurati internamente hanno un diametro di 360 millimetri sull’asse anteriore e 358 millimetri su quello posteriore.

 

Nuova Porsche Macan Turbo: possono bastare 440 CV?

La nuova Macan Turbo ha sotto il cofano il nuovo propulsore biturbo a sei cilindri da 2.9 litri che eroga 324 kW (440 CV) – vale a dire una potenza che supera del dieci per cento quella del modello precedente – con il 20 per cento di cilindrata in meno.

Abbinata al pacchetto Sport Chrono, disponibile su richiesta, questa vettura accelera da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi – tre decimi di secondo in meno rispetto a prima. La velocità massima raggiunta è di 270 km/h, quattro km/h in più rispetto alla precedente versione. La nuova Macan Turbo è equipaggiata con potenti freni con rivestimento ceramico Porsche Surface Coated Brake (PSCB) che fanno parte dei sistemi a supporto del telaio ottimizzato. Grazie ai dischi rivestiti in carburo di tungsteno, questi freni garantiscono una riduzione fino al 90% della polvere dei freni rispetto ai freni in ghisa convenzionali.

Porsche 99X Electric: perfetta per la Formula E

Dopo più di 30 anni, Porsche torna a gareggiare in un campionato di Formula Racing. Lo fa con la Porsche 99X Electric, iscritta al Campionato ABB FIA Formula E 2019/2020 e affidata ai piloti ufficiali, Neel Jani e André Lotterer.

L’ingresso in Formula E e la conseguente riorganizzazione degli impegni nell’ambito degli sport motoristici rientrano nella Strategia Porsche 2025, di cui fanno parte sia le GT sportive da strada per veri puristi sia le sportive con trazione solo elettrica. Essere presente e avere successo nel mondo del motorsport con vetture da gara a trazione elettrica costituisce una parte importante della strategia “Mission E” della Casa di Zuffenhausen.

La Porsche 99X Electric rappresenterà inoltre da piattaforma per lo sviluppo di future vetture di serie con trazione esclusivamente elettrica. Il fulcro di quest’auto da gara completamente elettrica è il propulsore noto come Porsche E-Performance Powertrain, il cui sviluppo ha svolto un ruolo centrale sin dall’inizio. Di fatto, i regolamenti della Formula E prevedono l’utilizzo di un telaio e di una batteria standard, mentre la tecnologia di trasmissione viene sviluppata dalla casa costruttrice.

Le prime due gare in Formula E per la scuderia TAG Heuer Porsche si svolgeranno il 22 e 23 novembre 2019 sul circuito di Diriyah, appena fuori la città di Riyadh (Arabia Saudita).

 

Leave a Comment