AUDI RS3 SPORTBACK 2017: si presenta a Ginevra con il cinque cilindri più potente al mondo da 400CV

Ginevra. Definirla “La versione Supersport” o “Top di gamma” per il modello che rappresenta è pericolosamente riduttivo.
La Casa di Ingolstadt scopre la AUDI RS3 SPORTBACK al Salone di Ginevra in anteprima mondiale, così come un anno fa a Parigi per la Sedan.

E’ la segmento C di serie più potente al mondo, motore da 400CV, scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,1 secondi: AUDI RS3 SPORTBACK è la supercar di serie quanto a prestazioni. Ecco i suoi numeri:
5 i cilindri che spingono il motore, fino ad una coppia massima di 480 Nm già a 1.700 giri, costante fino ai 5.850 giri, l’accelerazione è fulminante, inconfondibile è il sound del cinque cilindri, prodotto grazie all’accensione alternata dei cilindri più vicini e di quelli più lontani tra loro;
33 i cavalli in più per il nuovo propulsore 2.5 TFSI (294kW) rispetto alla versione precedente, con 26 kg in meno, grazie al basamento in alluminio;
8,3 i litri di carburante ogni 100 km nel ciclo NEDC, a fronte di emissioni di CO2 pari a 189 g/km, risultato del sistema d’iniezione duale nelle camere di scoppio e nel condotto di aspirazione, per consumi moderati ai carichi bassi e parziali e per veloci tempi di risposta e maggiore potenza di trazione a pieno carico (AUDI Velvetlift System);
7 i rapporti del cambio a doppia frizione S tronic, che distribuisce le coppie di trazione in modo variabile;
4 le ruote motrici permanenti, con la gestione Quattro è integrata nel sistema di controllo della dinamica di marcia AUDI DRIVE SELECT;
250 i km/h di velocità max limitata elettronicamente, ma se non bastano è possibile estenderla a 280 km/h
25 i millimetri per l’abbassamento delle sospensioni rispetto alla A3
2 i centimetri di allargamento di carreggiata per un dinamismo sportivo e stabilità senza precedenti… i passaruota sono ancora più pronunciati!
19 i pollici dei cerchi gommati con pneumatici 235/35, dischi freno con un diametro di 370 mm, a scelta dischi carboceramici all’anteriore. All’assale posteriore sono invece utilizzati dischi freno con un diametro di 310 mm e pinze freno flottanti.
3 le modalità di guida selezionabili dal conducente, AUTO, DYNAMIC e INDIVIDUAL
All’interno fa bella mostra di sé l’Audi virtual cockpit con “vista RS”, mentre nel sistema di infotainment sono integrati l’indicatore di pressione di sovralimentazione, il termometro per l’olio e il lap timer. Per i sedili si può scegliere tra quelli sportivi di serie o quelli racing con poggiatesta integrato. Dal punto di vista della connettività, infine, spiccano il modulo LTE con i servizi Audi connect, tra cui la navigazione con Google Earth e Google Street View, e la compatibilità totale con Android Auto e Apple CarPlay.

Irrefrenabile anche all’esterno, RS 3 Sportback esprime tutta la sua potenza con il tipico single frame con griglia a nido d’ape nero lucido, ampie prese d’aria e inserti sulle longarine sottoporta dai bordi pronunciati. Grazie al blade di nuova concezione nel paraurti, il frontale appare ancora più esteso. Alle estremità si formano piccole cavità verticali a forma di cono. I proiettori a LED dalla forma caratteristica sono di serie, mentre a richiesta sono disponibili proiettori a LED Audi Matrix. Il posteriore si contraddistingue per lo spoiler al tetto RS pronunciato, l’inserto del diffusore e i grandi terminali di scarico a sezione ovale dell’impianto di scarico RS. Il logo «quattro» nella parte inferiore del single frame completa il look dinamico, come il logo RS 3 sulla griglia a nido d’ape e sul portellone vano bagagli.

Sia la RS 3 Sportback e che la RS 3 Sedan potranno essere ordinate in Europa a partire dal secondo trimestre 2017. Il lancio sul mercato è previsto per la fine dell’estate 2017. Il listino prezzi si dovrebbe aggirare sui 54.600 euro per la Sportback e 55.900 euro la Sedan.

Leave a Comment