Abarth 695 Rivale: lo Yacht da strada dello Scorpione

Sarnico. Dopo un anno dall’operazione 500 Riva, con la vendita di tutti gli esemplari prodotti, quest’anno il Gruppo FCA e il Cantiere Riva, consolidano la partnership, unendo le qualità del marchio Abarth, con l’eccellenza del brand navale.

 

Due grandi storie che si abbracciano quelle di Carlo Abarth e Carlo Riva: nasce così dall’acqua un’autentica auto sportiva nata per divorare l’asfalto. Quindi più cavalli e più performance per questa nuova sinergia. Il risultato è un oggetto unico, l’Abarth 695 Rivale; una serie del tutto speciale dove meccanica e prestazioni si fondono con l’antica arte di creare tutto artigianalmente con materiali di alta qualità.

La firma 695, di per se è già sinonimo di edizioni limitate e perfezione tecnica, ma ora può contare anche su un’eleganza di livello superiore. La sigla Rivale infatti, deriva dal nome del nuovo lussuoso Yacht 56 Rivale, tra i più eleganti e performanti mai costruiti dal cantiere di Sarnico e presentato a noi giornalisti automotive, nello stesso giorno.

Da fuori

Per l’Abarth 695 Rivale è stata riservata una livrea esclusiva e raffinata sia per la versione cabrio che berlina, rappresentata da due tonalità, Riva Blu Sera e Riva Shark Grey, arricchita dalla doppia linea color celeste acquamarina che la percorre all’altezza della linea di cintura, ereditata dagli yacht Riva.

Di lato spiccano anche le maniglie delle porte cromo satinate mentre nel posteriore il badge“695 Rivale” sul portellone e sui parafanghi. Continuando ad osservarla da dietro ciò che colpisce di più è la modanatura cromo satinata sul portellone posteriore ripresa dalla griglia laterale che rappresenta il nuovo linguaggio stilistico dei nuovi yacht Riva. Tutti elementi condivisi con l’open Riva 56 Rivale.

In più 180 cavalli, scarico Akrapovic con terminali in carbonio, impianto frenante Brembo con pinze nere anteriori fisse a 4 pistoncini, cerchi in lega da 17” Supersport con finitura dedicata grigio lucido, sospensioni Abarth by Koni con tecnologia FSD (Frequency-Selective Damping), fanno della 695 Rivale, l’Abarth più raffinata.

Dentro

Come fuori così dentro. Infatti aprendo lo sportello e salendo a bordo siamo rimasti colpiti dalla cura maniacale per i dettagli: batticalcagno in fibra di carbonio, sedili e pannelli delle portiere in pelli blu, tappetini neri con inserti blu e plancia in fibra di carbonio o in opzione in mogano. Scegliendo la variante in mogano si possono abbinare anche un volante specifico in pelle blu e nera con mirino in mogano, copri quadro strumenti in pelle blu, pomello cambio e batticalcagno in mogano.

Tanta tecnologia di serie con il sistema infotainment Uconnect dotato di schermo touch 7” HD e predisposizione Apple CarPlay e Android Auto.

Elementi distintivi e il badge 695 Rivale, li ritroviamo anche negli schienali dei sedili con cuciture a vista; la targhetta numerata apposta a mano personalizzabile con il nome del proprio yacht.

Motore

Aprendo il cofano della 695 Rivale, si cela un motore da 1368 cm3 con una potenza massima di 180 CV e una coppia di 250 Nm. Il rapporto peso-potenza della 695 Rivale è da autentica supercar (5,8 kg/CV con una massa di 1045 kg) e le prestazioni sono straordinarie: 225 km/h di velocità massima e 6,7” per accelerare da 0 a 100 km/h. Si tratta quindi di una vettura in grado di appagare clienti sofisticati alla ricerca di eleganza, raffinatezza e prestazioni.

Quest’anno è il 175° anniversario di Riva e il cantiere ha deciso di festeggiare con una serie del tutto speciale in 175 esemplari prodotta dalle officine Abarth: la Rivale 175° Anniversario. 175 esemplari berline e 175 cabrio ancora più esclusivi dotati di cerchi dedicati, logo celebrativi e sedili anteriori in pelle blu e neri rifiniti a mano.

La Rivale 175° Anniversario e la 695 Rivale sono dei veri e propri pezzi da collezione e entrano a pieno titolo nella ristretta cerchia del Registro Abarth.

E Riva da parte sua presenta il 100 Corsaro un inedito Yatch di 30 metri e l’elegante e raffinato Yatch compatto 56 Rivale che il cantiere ha ribattezzato come “l’Open senza rivali”.

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.