E-Prix Roma: Mahindra ci crede

La Formula E sbarca a Roma e Mahindra, che gioca “quasi” in casa, ha un solo obiettivo: difendere la leadership in classifica Costruttori grazie ai suoi piloti D’Ambrosio e Wehrlein.

Sabato 13 aprile il Campionato FIA di Formula E torna a Roma per la seconda edizione dell’E-Prix. La corsa inizierà alle ore 16, con diretta TV su Italia 1 e collegamento a partire dalla 14.56. Mahindra arriva da leader a questo appuntamento e vorrebbe ripartire sempre da leader. Magari non solo nella classifica Costruttori, ma anche in quella Piloti. In effetti per Jérôme D’Ambrosio, belga di origini italiane, ora secondo a un punto dal vertice, questa è un po’ la gara di casa. E’ lo stesso si può dire per Mahindra Europe, che ha la sua sede nei pressi di Roma e distribuisce le proprie automobili in dieci mercati europei, il più importante dei quali è proprio quello italiano. Fare bene è quindi un must!

Lo scorso anno una Mahindra partì in pole-position e dominò buona parte della gara. Poi, purtroppo, un problema vanificò il risultato. Quest’anno la squadra spera proprio di arrivare sul podio con entrambi i piloti. Anche Pascal Wehrlein, infatti, si è dimostrato molto veloce, specialmente sul giro secco, e in Formula E è ormai molto importante partire nella prime posizioni dello schieramento, se si vuole puntare al successo.

Le curve veloci del tracciato capitolino, ben si addicono alle caratteristiche delle Mahindra M5Electro. Dal momento che il campionato sta entrando nel vivo della stagione, ogni risultato ottenuto da qui in avanti diventa sempre più importante per nutrire ambizioni di vittoria finale. Quest’anno la squadra indiana ha sinora ottenuto una vittoria, due podi, una pole-position e un giro veloce. A Roma è tempo di rimpinguare il carniere.

 

Leave a Comment