Suzuki guida l’Arma dei Carabinieri

Una flotta di 10 JIMNY e 55 IGNIS sarà allestita secondo le specifiche richieste dall’Arma. Grande soddisfazione in Suzuki Italia per questa prestigiosa collaborazione.“Suzuki Italia è orgogliosa di questa commessa – ha dichiarato Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia – L’accordo, da una parte, testimonia l’integrazione del marchio Suzuki nel tessuto sociale italiano e, dall’altra, dà modo a JIMNY di mettere al servizio delle Forze dell’Ordine e dello Stato le sue doti di agilità e di robustezza. Siamo certi che la nostra auto sarà all’altezza dei compiti cui sarà chiamata e che dimostrerà la sua attitudine a un impiego ‘heavy duty’”.

L’allestimento Carabinieri di JIMNY (è realizzato da Focaccia Group) prevede, innanzitutto, la tipica livrea bicolore, con la carrozzeria riverniciata nel classico “blu arma” con tetto bianco, sul quale sono montati due lampeggianti blu con tecnologia LED provvisti anche della funzione di luci di crociera e un faro di ricerca a luce bianca, comandabile sia dall’interno sia dall’esterno della vettura.

La sirena bitonale trova, invece, posto sotto il cofano e sempre nella zona frontale sono alloggiati due nano segnalatori a LED da incasso di colore blu, con funzioni a loro volta di lampeggio e di luci di crociera. Tutti i comandi retroilluminati di questi dispositivi sono montati al centro della plancia, in posizione raggiungibile da entrambi gli occupanti dei sedili anteriori. All’interno spiccano, inoltre, robusti tappetini in gomma e due supporti per le armi d’ordinanza, con blocco a chiave.

La dotazione principale include, poi, un estintore da 2 kg e un set di catene da neve, utili a operare anche in condizioni estreme, nonostante la gommatura di serie delle JIMNY preveda pneumatici M+S, i quali garantiscono una miglior trazione rispetto a gomme tradizionali.

Anche sotto il profilo tecnico JIMNY rispetta la più autentica tradizione off-road, con un solido telaio a traliccio abbinato a sospensioni ad assale rigido, che incassano i colpi più duri e garantiscono sempre un efficace contatto tra le ruote e il terreno.

JIMNY adotta la trazione integrale 4WD AllGrip PRO che, all’occorrenza, consente di inserire in modo tempestivo le quattro ruote motrici ed eventualmente anche le marce ridotte. Il quadro si completa con il controllo della trazione LSD, che frena automaticamente le ruote che stanno slittando per redistribuire alle altre la coppia erogata dal generoso motore 1.5 a benzina da 103 cavalli.

Le Suzuki IGNIS, invece, sono spinte dal motore 1.2 DUALJET (K12C) a iniezione diretta di benzina, che ha un’erogazione lineare e vivace a tutti i regimi ed è efficiente in ogni condizione d’impiego.

Leave a Comment