Sbarca a Cagliari il progetto LifeGate PlasticLess

Quello della riduzione delle plastiche è un problema di grandissima importanza e attualità e Volvo, da sempre impegnata nel rispetto dell’ambiente, lo sostiene fortemente…Dopo Marina di Varazze, Marina di Cattolica e Venezia Certosa Marina, ecco che il progetto LifeGate PlasticLess arriva anche nel porto di Cagliari dove è stato posato il dispositivo Seabin. Si tratta del tredicesimo nel corso del 2019, supportato dal contributo di alcuni dei concessionari più attivi della rete ufficiale Volvo in Italia.

Alla cerimonia della posa del dispositivo Seabin nelle acque della marina di Cagliari hanno partecipato, a conferma dell’importanza dell’evento, una rappresentanza di Volvo Car Italia e dei titolari della concessionaria Volvo Special Car Group di Elmas (Cagliari) Nicola e Gianmauro Vacca, nonché alcune Autorità locali, tra le quali l’Ing. Renato Marconi, Amministratore Unico della Marina di Cagliari, e l’Ing. Alessandro Guarracino, Assessore Innovazione Tecnologica, Ambiente e Politiche del Mare del Comune di Cagliari.

L’installazione del dispositivo Seabin nelle acque di Cagliari conferma l’impegno di Volvo nella totalità del territorio italiano per la cura dei laghi e dei mari, beni preziosi sia dal punto di vista ambientale sia dal punto di vista dell’economia dell’intero Paese.

Anche la concessionaria Volvo Special Car di Cagliari, in perfetta sintonia con la filiale italiana, quindi, ha dimostrato tutta la sua sensibilità verso le tematiche ambientali.

I dispositivi Seabin utilizzati nell’ambito del progetto LifeGate PlasticLess per la raccolta dei rifiuti galleggianti risultano particolarmente efficaci in aree come i porti, all’interno dei quali, grazie all’azione dei venti e delle correnti, convergono i rifiuti scaricati in acqua. Un dispositivo è in grado di catturare dalla superficie dell’acqua circa 1,5 chilogrammi di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm, sempre più diffuse e pericolose. Venendo ingerite dai pesci, le microplastiche entrano nella nostra catena alimentare.

“Il nostro company purpose è ben definito: Freedom to Move in a Personal, Sustainable and Safe way – ha dichiarato Chiara Angeli, Direttore Sales & Marketing Volvo Car Italia – La sostenibilità, ancora una volta è ribadita elemento fondamentale della filosofia di Volvo ed è condivisa da tutti gli elementi della filiera, dalla Casa madre alle filiali nazionali fino ai concessionari della rete Volvo.  Per questo motivo, proprio insieme ad alcuni concessionari abbiamo deciso di contribuire concretamente al progetto di pulizia dei mari e dei laghi, rafforzando il nostro impegno nell’iniziativa LifeGate Plasticless”.

“Amiamo profondamente il nostro territorio e ogni giorno ci impegniamo per la sua salvaguardia con una particolare attenzione sia nel nostro agire come privati, che nell’operare della nostra realtà aziendale”. Ha dichiarato Nicola Vacca, titolare della concessionaria Special Car Group di Cagliari.

“Siamo felici di consolidare la nostra collaborazione con Volvo Car Italia che prosegue nell’impegno rivolto alla sostenibilità e negli obiettivi del progetto LifeGate PlasticLess, la prima sfida italiana volta alla pulizia dei mari e dei laghi dai rifiuti plastici.”  Questo il commento di Enea Roveda, CEO di LifeGate, che aggiunge: “Quest’anno siamo orgogliosi di condividere la nostra missione anche con i concessionari, chiamati a svolgere un ruolo attivo di salvaguardia del territorio e di sensibilizzazione a livello locale’’.

 

Leave a Comment