Dunlop presenta SportSmart2 Max, una vera combinazione di alta tecnologia, sviluppata per le due ruote

Come la Fenice, così il nuovo SportSmart2 Max nasce dalle ceneri del famoso SportSmart2, una vera garanzia di aderenza sull’asfalto. Agli ingegneri della Dunlop è stato chiesto di incrementare le prestazioni in termini di comportamento, maneggevolezza e durata, senza rinunciare alle performance di aderenza o alla sicurezza.

Per le prove sono stati ingaggiati tre piloti che, alla guida di cinque moto sportive, hanno messo a dura prova i vari prototipi.

La struttura di questo pneumatico è stata realizzata con tele in rayon e costruzione JLB in aramide. Questa intelaiatura ha garantito ottime prestazioni con un ridotto tempo di riscaldamento mentre la “vita” della gomma anteriore si è allungata del 25%. Gli sforzi nei cambi di direzione si sono mostrati più leggeri, fluida la maneggevolezza nella guida, ottimale la resa sin dalle basse temperature con massima sicurezza in ogni condizione.

Dunlop, da vero leader nel settore, non si è accontentato e, lavorando sul profilo anteriore, è riuscita a migliorare anche l’aderenza che era già un suo punto di forza nello SportSmart2. La guida si è dimostrata sciolta, potendo impostare con facilità l’ingresso in curva che, seppur affrontata a velocità sostenuta, non ha negato al pilota angoli di piega esagerati in assoluta sicurezza.

Dunlop con il “Max”, ha preteso alte performance di aderenza anche in condizioni di freddo e bagnato. Obbiettivo centrato, grazie ad una speciale mescola di tre polimeri e silice ad alta dispersione che ha ampliato l’area di contatto, garantito un ottimo “grip” e ne ha prolungato la durata.

Ottima soluzione anche per il pneumatico posteriore dello SportSmart2 Max, realizzato con due mescole differenti, una sul centrale per prolungarne la durata e l’altra per la spalla, incrementando ulteriormente l’aderenza con usura uniforme e prestazioni costanti.

Anche i collaudatori, alla fine delle prove, si sono mostrati pienamente soddisfatti; un altro successo per la mitica Dunlop.

Related posts

Leave a Comment