Lancia Ypsilon Monogram: quando la firma va di moda

Debutta a Milano la nuova serie speciale di Ypsilon. Si chiama Monogram e si distingue grazie al suo abito “double color” Gold and Noir mentre la lettera “Y”, attraverso una ripetizione geometrica, diventa un monogramma che crea dettagli di stile sempre diversi.

Il pubblico potrà scoprire la nuova Ypsilon Monogram in tutti gli showroom Lancia nei weekend del 19-20 e 26-27 ottobre. Il prezzo? 11,300 euro.

“Grazie al suo stile contemporaneo e senza tempo – dichiara il responsabile del brand Lancia Antonella Bruno – Lancia Ypsilon continua a conquistare un pubblico sempre nuovo. Il segreto di questo successo? L’essere una vettura unica, classica e sempre attuale”.

A spiegare l’importanza dei monogramma/loghi nella vita di tutti di giorni c’era, come ospite d’onore (ma anche come diretto interessato) Marco Testa della prestigiosa agenzia di comunicazione Armando Testa.: “Il monogramma è diventato il simbolo della moda mentre il digital ha cambiato il mondo dei monogrammi”. E conclude il suo intervento affermando che: “Con i monogrammi/loghi tutto è diventato più sintetico e la sintesi, proprio come la Lancia Ypsilon, non invecchia mai”.

E’ un assist al responsabile del brand lancia Antonella Bruno che ne approfitta per rvelare qualche numero: Dopo 34 anni, quasi 3 milioni di unità vendute e oltre 30 serie speciali – spiega Antonella Bruno – per la prima volta, e in linea con le più attuali tendenze del mondo della moda, il simbolo Ypsilon diventa un monogramma. I nostri designer, infatti, hanno interpretato la lettera “Y” come un segno grafico inedito, una firma che impreziosisce la nostra fashion car e rappresenta un dettaglio di stile che rende ogni Ypsilon Monogram unica, perché il motivo non si ripete mai secondo lo stesso schema”.

Nero lucido e luce dorata: un tocco di classe in più

Il nero è interpretato con una nuova luminosità, grazie anche al trattamento lucido utilizzato per evidenziare i dettagli di stile: il baffo porta logo, l’inserto sulla griglia frontale inferiore, le maniglie delle portiere, le coppe ruota, le calotte degli specchietti e il paraurti posteriore. Questa scelta stilistica dona una nuova luce all’oro, il più classico dei metalli, che nelle ultime stagioni della moda è stato declinato in diverse sfumature. Per la Ypsilon Monogram è stata selezionata la tonalità chiara del light gold, che dona nuovi accenti di luce a tutti gli elementi legati all’identità di Ypsilon: i loghi sulle coppe e la firma Ypsilon sul montante centrale e sul portellone posteriore.

L’abitacolo? Un salotto!

“Il Light Gold – sostiene Antonella Bruno – impreziosisce anche gli interni, caratterizzati dal classico motivo a chevron, spiccando sulle nuove nuance dei fasciami, sulle impunture dei sedili e sul logo del poggiatesta. L’abitacolo riflette le caratteristiche della Ypsilon Monogram: espressione raffinata di un ambiente che trasmette comfort ed equilibrio anche grazie alla presenza di serie del sistema audio DAB, che assicura un’esperienza del suono di qualità superiore”.

Di serie anche climatizzatore, radio UconnectTM con schermo touch da 5”, volante in pelle, specchietti retrovisori esterni elettrici, sensori di parcheggio posteriori, fendinebbia.

La gamma motori

La nuova Ypsilon Monogram adotta la trazione anteriore e propulsori brillanti nelle prestazioni, contenuti nei consumi e rispettosi dell’ambiente. La vettura può essere equipaggiata con il motore benzina 1.2 Fire Evo II da 69 CV, un propulsore affidabile, adatto ai neopatentati grazie al rapporto potenza/tara inferiore ai 55 kW/tonnellata e alla potenza massima inferiore ai 70 kW. È disponibile anche nella versione con la doppia alimentazione a benzina e GPL. Completa la gamma l’ecologico 900 cm3 a metano da 70 CV.

 

Leave a Comment