Renault “elettrizza” la Design Week con il concept-car SYMBIOZ

Quale occasione migliore se non la Design Week di Milano per presentare Symbioz, uno degli esercizi stilistici più interessanti (e belli) degli ultimi anni del settore automobilistico? E come guest star c’era proprio lui, Laurens van den Acker, Direttore Design del Gruppo Renault.

La vedete questa bella vettura senza volante, con delle vere e proprie poltrone, con portiere ad apertura da “armadio”, con un paio di motori elettrici e con tanta di quella tecnologia da girarci un film di fantascienza? Bene, se vi piace fate a mister van den Acker i complimenti mentre, se non vi piace, avete tutto il diritto di prendervela con lui.

Perché lui è quello che deciderà il nuovo corso stilistico del Gruppo Renault, nonostante sia un… olandese. E se i francesi che sono da sempre maestri di eleganza, di stile e di charme puntano su uno “straniero” allo significa che “l’olandese volante” è davvero bravo. E ci ha messo poco a convincerci: “Il Design dell’auto – ci ha rivelato van den Acker – è uguale a quello di un mobile, di un sopramobile, di una casa o di qualunque altra cosa”.

SYMBIOZ, quindi, prefigura, secondo Renault, la visione del futuro della mobilità ad orizzonte 2030: questa concept-car a guida autonoma, elettrica e connessa, è un’estensione mobile della casa presentata al Salone dell’Auto di Francoforte nel 2017. Per rafforzare questa impressione di continuità e simbiosi, Alexandra GACA ha creato un tessuto Bloko in materiali 3D che rivestono i sedili di Renault SYMBIOZ, ma anche il grande divano circolare che abbraccia la concept car quando diventa una “stanza in più” per la casa.

«Dopo una prima serie di concept-car incentrate sulla strategia Renault ‘Ciclo della vita’, che poneva l’accento sul nuovo design dei nostri modelli, la seconda serie vuole essere un lavoro esplorativo sulla mobilità del futuro. Non possiamo più pensare al design dell’automobile come un qualcosa di isolato dall’ecosistema che ci circonda. Renault SYMBIOZ è davvero un progetto unico che ci ha permesso di lavorare con progettisti, designer, ingegneri e architetti. Il nostro obiettivo era quello di esplorare nuovi confini dell’esperienza cliente, della tecnologia, dell’utilizzo di energia nonché dell’armonia nel design per creare un’esperienza globale completamente nuova», ha dichiarato Laurens van den Acker, Direttore Design del Gruppo Renault.

 

Come non dargli ragione? Per tutti quelli che avranno la possibilità di fare un salto a Milano durante la Design Week consigliamo di fare una visitina a palazzo Turati, via meravigli 7, dove la spettacolare Symbioz è esposta. O la vedete lì, oppure dovete accontentarvi di vederla in fotografia. Che non è la stessa cosa…

 

Leave a Comment