Parco Valentino 2019: ciak, si gira.

Si è inaugurata con l’immancabile taglio del nastro l’edizione 2019 di Parco Valentino, il Motor Show di Torino che si svolgerà fino a domenica 23 giugno 2019.

E’ probabilmente l’unico salone dell’auto rimasto in Italia. Per tutti gli appassionati, quindi, un buon motivo per fare un salto e lustrarsi un po’ gli occhi di fronte a tante meraviglie viaggianti. In pole position moltissimi modelli che spaziano dalle ultime tecnologie in fatto di motorizzazione, con una folta rappresentanza di auto elettriche e ibride plug-in, ai modelli iconici e classici dei brand, alle novità e anteprime presentate per la prima volta al pubblico italiano.

Ieri 19 giugno, giorno dell’inaugurazione, a fare gli onori di casa (quindi a tagliare il fatidico nastro) Andrea Levy, presidente della manifestazione, insieme a tutti i rappresentanti delle case automobilistiche, alle istituzioni rappresentate dall’Assessore regionale alle politiche produttive Andrea Tronzano e dagli Assessori del Comune di Torino Paola Pisano e Alberto Sacco.

“Si tratta di un’edizione speciale di Parco Valentino, alla quale hanno creduto 54 brand che sono presenti con anteprime e novità di prodotto – ha dichiarato Andrea Levy – Un’edizione da record, con la Parata di Formula 1 e la parata dei Presidenti come momenti più emozionali, e di anniversari che saranno celebrati, come quello dei 20 anni di Pagani, 110 anni di Bugatti, i 100 anni di Citroen, i 70 anni di Abarth, 60 anni di MINI, i 30 anni di Mazda MX-5, 25 anni di Fiat Coupè”.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche il Presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani, il Presidente di ASI, Alberto Scuro, il presidente di UNRAE, Michele Crisci e il direttore di ANFIA, Gianmarco Giorda.

Le tante meraviglie

Fra le tante meraviglie presenti, le 5 Pagani della Zonda Collection che celebra i 20 anni del modello, alcuni tra i 12 cilindri Ferrari più esclusivi, come la Ferrari F40, F50, Enzo e FXX K; due tra i modelli più iconici di Lamborghini, una Miura e la Countach appartenuta a Nuccio Bertone, e la serie completa delle Porsche 911 dal 1963 a oggi, alle one-off Pininfarina Ferrari Sergio, alla Zerouno di Italdesign, Sybilla e Kangaroo di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro, la Fiat Abarth 750 Record, la Bizzarrini P538, la Delta Futurista di Amos, Cisitalia 202, Bugatti Chiron 110 ans, Studiotorino Porsche Moncenisio, Ferrari Daytona Plaxiglass, Fenyr di W Motors, Chevrolet Ramarro e Ferrari Rainbow della collezione ASI-Bertone, Dallara Stradale, Giannini 350GP4, Bac Mono, New Stratos, Osca MT4 1450, Lancia Rally 037 EVO2, Jannarelly Design 1.

Formula 1 e Auto Elettriche

Un posto speciale nell’esposizione lungo i viali del parco l’anno l’anima racing e quella green di Parco Valentino 2019. Davanti al Cortile del Castello trova spazio la pit lane riservata alle regine del motorsport che ieri sera ha aperto la President Parade: Ferrari Formula 1 126 C del 1984, March 761 del 1976, Tecno PA 123/3 del 1972 e Tecno PA 123B del 1973, Cooper- BRM del 1968, Surtees F5000 del 1971, Lamborghini Huracan GT3. Menzione speciale per un’altra monoposto, quella ospitata nello stand di Autoappassionati: la Formula 1 Alfa Romeo Racing di Giovinazzi e Raikkonen.Il mondo della motorizzazione elettrica viene approfondito con il Focus Auto Elettriche che, rispetto alle precedenti edizioni, si è spostata all’interno del Parco del Valentino e sarà realizzato in collaborazione con Enel X e Motor1. Queste le automobili esposte che saranno raccontate ai visitatori che potranno visionarle e provarle su strada sabato 22 e domenica 23 giugno: Audi e-tron, Nuova BMWi3, Jaguar I-Pace, Nissan Leaf, Kia e-Soul, Renault ZOE, DR3 EV, Hyundai Kona Electric, smart EQ fortwo, Volkswagen ID.3 1st, Mitsubishi Outlander PHEV, Hyundai Ioniq plug-in, Toyota Corolla full hybrid e Toyota Mirai.

Da non perdere

Il via di questo spettacolare antipasto lo darà la Ferrari Formula 1 di Michele Alboreto, a seguire le altre regine del motorsport e poi la President Parade, la Journalist e la Supercar Kodiaq RS, SEAT Tarraco e SEAT Ateca, SEAT Arona nello stand Motor1, Alfa Romeo Giulia nello stand dei Carabinieri, Alfa Romeo Tonale (anteprima nazionale) e Alfa Romeo Stelvio, Jeep Renegade Hybrid plug-in (anteprima internazionale), Compass e Mopar Wrangler Rubicon 1941, Lancia Ypsilon Black and Noir, Fiat 120 (anteprima nazionale), Fiat 500 X e Fiat Tipo Sport, Abarth 124 e Abarth 595, New Range Rover Evoque, Suzuki Jimny GAN (anteprima nazionale) e Suzuki Vitara Katana (anteprima nazionale), Pagani Huayra One Off, McLaren GT (anteprima nazionale), Bentley Continental GT Convertible, Porsche 718 Cayman GTS, Porsche 992 4S Cabrio, Porsche Cayenne Coupé, Bugatti Divo, Aston Martin Vantage, Mercedes Benz Nuova Classe B e E300 EQ-Power, BMW M850i Cabrio, Tesla Model 3, Chevrolet Corvette C7 Stingray, Militem Ferox, Ferrari 488 Pista nello stand di Al Volante, Peugeot 508 SW Plug-in Hybrid (anteprima nazionale), Citroën C5 Aircross, Opel Grandland X, Toyota Corolla Hybrid, Lexus UX Hybrid, Mazda CX-30 (anteprima nazionale), KIA Stinger e KIA e-Niro, DR 0 DR 3, Dir 4, Dir Evo 5 e Dr 6 , Honda CR-V Hybrid, Honda HR-V Sport e le moto X-ADV, CB650R, CB1000R e Africa Twin di Honda, Yamaha Niken e Yamaha 3CT, Quadro Qooder e Quadro Oxygen, Mitsubishi Outlander PHEV e Mitsubishi Eclipse Cross Knight, SsangYong Tivoli e SsangYong New Korando.

 

Leave a Comment